Blog

Alimentazione del gatto cucciolo: cosa deve mangiare dai due mesi in poi?

martedì, 15 giugno 2021 Cuccioli,
alimentazione-gatto-cucciolo
Che bello ritrovarsi tra le braccia un gattino che fa le fusa! Dopo il primo momento di tenerezza e coccole, però, punge una questione piuttosto spinosa: che cosa mangiano i cuccioli di gatto? Scoprilo in questo articolo, insieme ai consigli Alcat® per un’alimentazione del gattino sana ed equilibrata.

Scopri nel dettaglio:

 

Gli ingredienti essenziali dell’alimentazione dei gattini

A partire dalla terza o quarta settimana dal parto, mamma gatta inizia a produrre sempre meno latte: è in questo periodo che inizia lo svezzamento e che possiamo cominciare a fare assaggiare ai gattini del cibo solido in modo da coprire i circa 5-6 pasti giornalieri di cui hanno bisogno.

Nei primi mesi, i gattini hanno uno stomaco molto piccolo e delicato, per questo dobbiamo fare assoluta attenzione al cibo che diamo loro: da esso, infatti, dipende il corretto sviluppo fisico nei primi dodici mesi di vita. È dunque necessario che gli alimenti contengano:

  • prebiotici per l’equilibrio della flora intestinale
  • colina cloruro per assimilare i grassi ed evitare l’eccesso di depositi nel fegato
  • metilsulfonilmetano per le articolazioni
  • olio di lino e/o salmone
  • yucca schidigera per mitigare l’odore delle feci

 

Soprattutto, è fondamentale che, a partire dai due mesi, l’alimentazione del gatto cucciolo contenga molta carne: i gatti, infatti, sono animali essenzialmente carnivori e hanno biologicamente bisogno di una dieta ad alto contenuto di proteine animali.

 

Gattini e alimentazione: cosa evitare

Che abbia 2, 3 o 6 mesi, un gattino ha bisogno di un’alimentazione sana ed equilibrata. Allo stesso tempo, però, esistono alcuni cibi da evitare assolutamente. Tra questi:

  • latticini perché possono provocare dissenteria
  • carne cruda perché potrebbe contenere parassiti 
  • uova crude perché ostacolano l’assorbimento della vitamina B, causando problemi a pelle e pelo

 

Alimentazione del gatto di 2 mesi

Un gattino di 1-2 mesi dovrebbe aver raggiunto l'indipendenza nel mangiare. Sta a noi decidere, in base al nostro stile di vita, preferenze e disponibilità di tempo, se alimentarlo con una dieta casalinga oppure con quella tradizionale in umidi e crocchette.

L’importante è che stiamo bene attenti a dargli cibo leggero e facile da digerire

Questa fase della crescita è essenziale perché il gattino di 2 o 3 mesi impara a familiarizzare con le basi della sua futura alimentazione: un buon metodo è quello di fargli assaggiare più tipi di cibo per comprendere i suoi gusti e garantirgli una dieta sana ed equilibrata.

Se, infatti, fin da cucciolo, il gatto si abitua a differenti tipologie di cibo, una volta adulto o anziano sarà più facile per lui cambiare la dieta in caso di problemi di salute o necessità particolare nell’alimentazione.

In generale, poi, possiamo dire che l’alimentazione di un gattino fino a 3 mesi si aggira intorno alle 250 calorie al giorno, che corrispondono a circa 50-55 g di crocchette.

 

Alimentazione del gatto di 4 mesi

L’alimentazione di un gattino di 4 mesi deve essere ancora leggera perché il cucciolo ha ancora uno stomaco delicato che lo porta a preferire piccoli pasti frequenti. Meglio suddividere la razione quotidiana in 4-6 razioni al giorno.

Con il passare delle settimane, aumentiamo piano piano le porzioni di cibo solido in pezzetti più grandi.

 

Scopri le crocchette Alcat® Kitten Chicken, perfette per gattini fino a 10 mesi

 

Alimentazione del gatto di 6 mesi

L’alimentazione di un gatto di 6 mesi dovrebbe comprendere almeno tre pasti principali, di cui uno alla sera e uno al mattino, con le porzioni giornaliere che aumentano piano piano fino al compimento del primo anno di vita.

Inoltre, sempre tenendo ben presente l’apporto energetico effettivamente necessario, possiamo integrare nell’alimentazione del gattino di sei mesi qualche spuntino a base di crocchette durante l’arco della giornata.

E dopo un anno?

Al compimento del primo anno, il gatto è già adulto: possiamo quindi introdurre nuovi alimenti o nuovi tipi di crocchette, adeguando la porzione e la frequenza dei pasti alle sue esigenze specifiche.

alimentazione-gatto-cucciolo

Alcat®, la sana alimentazione per gatti cuccioli

I gattini e la loro alimentazione possono creare dei grattacapi sia perché a fino a un anno i cuccioli hanno un apparato digestivo delicato sia perché il mangime deve essere leggero, di qualità ed equilibrato. 

Per esempio, le crocchette Alcat® Kitten Chicken sono un alimento completo:

  • a base di pollo e con pochi cereali
  • naturali e senza conservanti né coloranti
  • da filiera tracciabile italiana
  • facili da digerire perché i cereali fioccati sono sottoposti a doppia cottura
  • grain-free per soddisfare le esigenze di alimentazione di gattini intolleranti al glutine
  • non testate sugli animali

 

Scegli Alcat® Kitten Chicken, il meglio per il tuo gattino

Scrivi un commento